Enna: piccola guida

La città di Enna situata su un altipiano a quasi mille metri d’altezza, il ché la rende la città capoluogo di provincia più in alto in Italia. Il sito su cui sorge è stato abitato sin dall’epoca preistorica, per via della sua posizione geografico di dominio nel territorio circostante, svolgendo un ruolo strategico fondamentale nei giochi politico-militari siciliani.
Enna ha un fascino magico, perché collocata al centro geografico della Sicilia, e per questo chiamata anche “l’ombelico di Sicilia”. Forse anche per la sua posizione particolare, Federico II fece costruire una Torre di avvistamento e difensiva a pianta ottagonale che domina la città e, idealmente la Sicilia.

Il centro storico si sviluppa con le tipiche strade medievali. Tra gli edifici spiccano il Duomo trecentesco, e il Castello di Lombardia, anch’esso risalente all’epoca federiciana, ristrtturato e ampliato successivamente da Federico II d’Aragona. La torre più alta del castello, chiamata torre pisana, offre uno spettacolare panorama su quasi tutta la Sicilia: dall’Etna ai Monti Nebrodi e Madonie, dai laghi circostanti alla città di Enna, che si erge ai suoi piedi.

Enna: il Castello di Lombardia
Enna: il Castello di Lombardia